I buoni ricchi

I buoni ricchi

Una vacanza al mare ci voleva proprio. E cosa c’è di meglio di una bella notizia sul giornale per alzare la positività e stamparsi un bel sorriso sul viso.

Così mi trovo sulla spiaggia seduta su una sdraio a raccontare della bella notizia: Bill Gates e Warren Buffett, due dei tre signori più ricchi del mondo, miliardari da cifre quasi inimmaginabili, stanno portando avanti il loro progetto “the giving pledge” e hanno convinto altri 34 super ricchi d’America a seguirli. Il “giving pledge” consiste nell’impegnarsi a donare almeno il 50% del proprio patrimonio per cause umanitarie, possibilmente da vivi. Bill Gates e Warren Buffett e altri miliardari partecipano attivamente a operazioni umanitarie da anni, quindi non ci sarebbe da stupirsi, ma la cosa che mi colpisce in questo progetto è l’impegno morale che i partecipanti si assumono pubblicamente. Non esistono contratti, non ci sono documenti con valore legale, solo una lettera che spiega le ragioni della propria scelta.

Warren Buffett, conosciuto come uno degli uomini d’affari più affidabili, un signore la cui parola vale più di qualunque contratto, ha deciso di lasciare andare il 99% del suo patrimonio, dichiarando che l’1% sarà sufficiente a lui e alla sua famiglia per mantenere il proprio stile di vita, il resto è tutto in più e quindi può liberarsene per dare ad altri l’opportunità di vivere una vita migliore.

Anche i miliardari hanno scoperto che donare dà più piacere che accumulare. In effetti accumulare ricchezza materiale è un esercizio senza fine, poiché la gratificazione per ciò che si è conquistato dura poco. L’unico modo per sentirsi costantemente “più felici” è continuare a rincorrere la ricchezza e il potere che ne deriva senza darsi un limite, fino alla fine. Donare invece, o compiere un gesto di solidarietà, ci dà un senso di benessere duraturo e più profondo. Per questo forse tutti noi occasionalmente abbiamo il desiderio di fare qualcosa per gli altri, per il vicino, per un’associazione, per il pianeta.

Trovo questo progetto di grande ispirazione. E’ un esempio straordinario di come un’idea potente costruita sui propri valori possa creare la spinta a percorrere strade nuove, in qualunque momento della propria vita.

The Giving Pledge leggi le lettere dei donatori

Warren Buffet

Bill and Melinda Gates Foundation

Avatar

Carla Benedetti

Ho intrapreso gli studi e la professione di coach dopo quindici anni di attività nel management, nelle Risorse Umane e nella gestione di piccole imprese in Italia e all’estero. Credo fermamente che ogni singolo individuo possa dare il suo contributo a quel cambiamento culturale che renderà il mondo migliore.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l’invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l’utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy policy

OK